Calzature amp; Accessori 445 neri per uomo Supra Vaider Colorido bRe9NVknu

SKU674904
Calzature & Accessori 44,5 neri per uomo Supra Vaider
Calzature & Accessori 44,5 neri per uomo Supra Vaider Calzature & Accessori 44,5 neri per uomo Supra Vaider
­
­
15 May 2018
Aaa Descuento Navegar Descuento Calzature amp; Accessori cerimonia da cerimonia neri con punta aperta per donna Clásico dsHeUIuACl
by Alberto Forchielli

Non sono pessimista. Lo sono solo pensando all’Italia e alla ciurma di bucanieri che la guida e lo sono anche pensando all’Europa e ai colleghi altrettanto filibustieri che la mandano avanti come se fosse una filiale della banca di credito cooperativo di Poggio Monculi. Invece nutro per il mondo – soprattutto, per quello che verrà – del sano ottimismo. Ne ho parlato anche nel , Baldini Castoldi, 2016, e la sintesi è questa: a livello globale non siamo mai stati così bene come oggi e domani sarà meglio.

In che senso? Semplice: la somma di povertà e morti per crimini violenti e malattie non è mai stata tanto bassa in percentuale alla popolazione globale. E, particolare non da poco, l’odierna popolazione della terra è la più istruita di sempre e Internet e le tecnologie in costante evoluzione lasciano ben sperare che tutto ciò proceda a passo spedito.

In questo senso è da leggere –in inglese – il libro , Free Pr, 2012, di Peter Diamandis e Steven Kotler, che ipotizza scenari decisamente ultra-ottimistici legati proprio a scienza e nuove tecnologie, come garantire che ogni singola persona al mondo possa disporre di cibo, acqua e riparo adeguati, nonché una buona istruzione, accesso all’assistenza sanitaria e libertà personale.

È utopia? Forse oggi potrebbe sembrare di sì. Però il progresso scientifico e tecnologico nella storia ha spesso reso accessibile ciò che prima era scarso e su questo il saggio di Diamandis e Kotler punta tutto, partendo dal presupposto che, per esempio, nell’Ottocento l’alluminio era uno dei metalli più rari del pianeta –ben più raro di oro e argento – per diventare oggi uno dei più diffusi.

Com’è stato possibile? Di fatto l’alluminio è il terzo elemento più presente nella crosta terrestre e rappresenta addirittura l’8,3% del peso del nostro pianeta. Però si è trasformato da raro ad abbondante solo quando i chimici Charles Martin Hall e Paul Héroult hanno scoperto come utilizzare l’elettrolisi per separarlo dai materiali circostanti.

Ecco, quindi, che la chiave diventa l’accessibilità. Che si ottiene con lo sviluppo della tecnologia. Basti pensare allo sviluppo degli ultimi decenni della tecnologia dell’informazione: computer e Internet sono stati l’elettrolisi per l’alluminio. Perché quantomeno l’accesso alle informazioni del mondo, la condivisione delle informazioni in maniera del tutto libera; la comunicazione a lunga distanza economica o addirittura gratuita; il commercio di beni e servizi oltre lo spazio fisico del luogo dove abitiamo; tutto ciò rappresenta una delle più grandi rivoluzioni della storia dell’umanità. Con dinamiche che rappresentano, consequenzialmente, anche grandi rivoluzioni personali, come il fatto che solo vent’anni fa avremmo potuto spendere più di 10mila euro in stereo, telecamere, sistemi di intrattenimento e altro ancora e tutto questo adesso è ridotto nel palmo della mano per qualche centinaio di euro.

Segue e termina giovedì 17 maggio.

Qui il

Come diceva Tonino Guerra… ma sul futuro dell’umanità
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Venta Barata Genuina Ver La Venta En Línea Mabu 039 Turchese Gran Sorpresa El Precio Barato Populares En Línea 3p9b1G
Privacy Cookies Policy
Nueva Llegada Precio Barato Paw Patrol Scarpa da Mare Immersione Scoglio Sport Acquatici Chase Skye Everest 23000024XX Bambina Azzurro/Rosa 23 Verdadera Auténtica Barato Resistencia Al Desgaste gTj9DSOOEq
Prosegue il trend opposto di traffico e risultati economici del terminalista cinese HPH Trust
Scritto il 31 ott, 2017 - Da Cisco - Con 0 Comments

Forte crescita dei volumi di carichi trasportati sulle principali rotte, in particolare su quella Asia-Europa

Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2017, periodo che si è concluso lo scorso 30 settembre, le società armatoriali giapponesi Kawasaki Kisen Kaisha (“K” Line), Mitsui O.S.K. Lines (MOL) e Nippon Yusen Kaisha (NYK) hanno registrato un sensibile aumento del volume d’affari e un miglioramento delle performance nel segmento del trasporto marittimo containerizzato, attività che recentemente le tre compagnie hanno concordato di fondere dando vita alla joint venture Ocean Network Express (ONE). La joint venture diventerà operativa il 1° aprile 2018, ma intanto in questi giorni inizierà l’attività commerciale volta a promuovere i nuovi servizi containerizzati della ONE. Inoltre il prossimo gennaio è prevista l’apertura del quartier generale della joint venture a Singapore e dal prossimo febbraio sarà attivato il sistema operativo e di booking che gestirà la nuova attività. Intanto “K” Line ha archiviato il secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2017 con ricavi pari a 291,5 miliardi di yen (2,6 miliardi di dollari), con un incremento del +18,2% rispetto a 246,6 miliardi di yen nel periodo luglio-settembre dell’esercizio precedente. Risultato operativo e risultato netto sono stati entrambi di segno positivo e pari rispettivamente a 2,4 miliardi e 4,6 miliardi di yen contro risultati di segno negativo e pari a -13,6 miliardi e -23,7 miliardi di yen nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2016. Nel solo segmento del trasporto via mare di container “K” Line ha totalizzato ricavi pari a 157,2 miliardi di yen (+26,1%) ed un utile ordinario di 2,9 miliardi di yen rispetto ad un risultato di segno negativo per -8,7 miliardi di yen nel trimestre estivo del 2016. Nel periodo luglio-settembre di quest’anno la flotta di portacontainer della compagnia ha trasportato complessivamente volumi di carico pari a 588mila teu sulle principali rotte Asia-Nord America e Asia-Europa, con una progressione del +5,2% sullo stesso periodo del 2016. In particolare, sulle rotte transpacifiche i volumi sono risultati pressoché stabili essendo stati pari a 373mila teu (-0,8%), di cui 268mila teu nella direzione eastbound (+0,8%) e 105mila teu dal Nord America all’Asia (-4,5%), mentre sulle rotte Asia-Europa i volumi sono cresciuti del +17,5% essendo ammontati a 215mila teu, di cui 122mila nella relazione westbound (+17,3%) e 93mila in quella opposta (+17,7%). MOL ha chiuso il secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2017 con ricavi pari a 415,6 miliardi di yen (+17,6%), con un utile operativo di 10,0 miliardi di yen (+543,9%) e con un utile netto di 7,8 miliardi di yen (-46,3%). Alla voce del trasporto marittimo containerizzato la compagnia ha segnato ricavi pari a 194,0 miliardi di yen (+33,4%) ed un utile ordinario di 2,1 miliardi di yen rispetto ad un risultato di segno negativo per -9,7 miliardi di yen nel periodo luglio-settembre dello scorso anno. Nel trimestre luglio-settembre del 2017 le navi portacontenitori della MOL hanno trasportato carichi pari ad un totale di oltre 1,2 milioni di teu su tutte le rotte in cui sono impegnate (+18,6%). Sulle sole rotte transpacifiche e Asia-Europa i volumi sono ammontati a 662mila teu (+31,6%). In particolare, i servizi Asia-Nord America hanno trasportato globalmente 371mila teu (+14,9%), di cui 246mila teu sulle navi dirette verso est (+19,4%) e 125mila teu su quelle dirette verso ovest (+6,8%). Il traffico sulle rotte Asia-Europa si è attestato a 291mila teu (+61,7%), di cui 118mila teu trasportati da ovest ad est (+53,2%) e 173mila teu nella direzione opposta (+68,0%). NYK ha concluso il secondo trimestre dell’anno fiscale 2017 con ricavi pari a 542,6 miliardi di yen, in rialzo del +18,5% sul corrispondente periodo dell’esercizio precedente. Utile operativo e utile netto hanno totalizzato rispettivamente 9,2 miliardi e 3,9 miliardi di yen contro risultati entrambi di segno negativo per -11,5 miliardi e -217,0 miliardi di yen nel trimestre luglio-settembre dello scorso anno. Nel solo settore dei servizi containerizzati di linea NYK ha registrato ricavi pari a 179,1 miliardi di yen (+28,6%) ed un utile ordinario di 7,7 miliardi di yen rispetto ad un risultato di segno negativo per -6,5 miliardi di yen nell’esercizio precedente. NYK non ha ancora reso noto il totale del volume di traffico containerizzato trasportato dalle proprie navi nel trimestre luglio-settembre di quest’anno, ma solo il traffico movimentato negli scorsi mesi di luglio e agosto che è ammontato complessivamente, e relativamente alle sole rotte eastbound, a 172mila teu per i servizi Asia-USA (+20,3%) e a 119mila teu per quelli Asia-Europa (+40,0%). Nell’intero primo semestre dell’esercizio fiscale 2017 (periodo aprile-settembre) la compagnia “K” Line ha registrato ricavi pari a 578,9 miliardi di yen, con un aumento del +17,9% sulla prima metà dell’esercizio precedente. Utile operativo e utile netto sono stati pari a 6,2 miliardi e 13,2 miliardi di yen contro risultati di segno negativo per -36,1 miliardi e -50,5 miliardi di yen nel primo semestre dell’esercizio 2016. MOL ha archiviato il periodo aprile-settembre di quest’anno con ricavi pari a 818,9 miliardi di yen (+14,8%). L’utile operativo è stato di 11,1 miliardi di yen (+215,5%) e l’utile netto di 13,1 miliardi di yen (-18,3%). Nei primi sei mesi dell’anno fiscale 2017 NYK ha totalizzato ricavi pari a 1.064,3 miliardi di yen (+14,6%). L’utile operativo e l’utile netto sono stati pari a 12,7 miliardi e 9,3 miliardi di yen contro risultati di segno negativo per -22,5 miliardi e -229,8 miliardi di yen nel primo semestre dell’esercizio 2016.

Network Leader

Guida la tua squadra verso la libertà finanziaria

29 dicembre 2011
Di lomboreb

Mentre la tecnologia che ci circonda diventa più intensa e invasiva, la gente mostra la tendenza a passare la maggior parte del proprio tempo essendo REATTIVA invece di essere PROATTIVA .

REATTIVA PROATTIVA

Essere reattivi è quando ci sono cose che accadono e passi il tuo tempo reagendo a queste cose. Non stai realmente creando nessun cambiamento nel mondo . Non stai compiendo le TUE azioni , esprimendo le TUE idee , o facendo qualcosa che spinga gli altri a reagire. Sei solo una parte della generale reazione che gravita attorno alle persone proattive che creano l’azione .

reagendo cambiamento nel mondo TUE azioni TUE idee gli altri creano l’azione

Essere proattivi è quando TU compi azioni che ti portano a raggiungere i tuoi obiettivi .

compi azioni raggiungere i tuoi obiettivi

Lascia che ti dia qualche esempio per spiegare come questo ha a che fare con la tua routine quotidiana.

Immaginiamo che tu abbia un obiettivo . Immaginiamo che sia diventare un campione di poker, per fare milioni e nel frattempo girare i più bei casinò del mondo o giocare online da una spiaggia in Brasile.

obiettivo

Ora che hai un obiettivo, ogni secondo di ogni giorno ti porta più vicino oppure più lontano da quell’obiettivo.

Le azioni pro-attive potrebbero includere:

Studiare Conoscere e parlare

Le azioni reattive invece includerebbero:

Queste azioni reattive sono uno spreco del tuo tempo . Ti portano soltanto più lontano dai tuoi obiettivi. Ma dato che molte persone passano il loro tempo facendo queste cose, proviamo a vedere se queste azioni hanno qualche ingerenza nella tua vita.

spreco del tuo tempo lontano

Il tuo ex compagno di classe ha perso il suo telefono. Lo vedi una volta all’anno al ritrovo di classe. Se ha veramente bisogno di trovarti, lo farà. Se avrai davvero bisogno di contattarlo, avrà probabilmente un nuovo telefono per allora. Il tuo commento non risolve il suo problema. Non ha bisogno di conoscere i dettagli della vita mondana di 250 persone con cui parli raramente. Facebook ti ha convinto che le vite mondane di tutti siano importanti. NON LO SONO . Per la maggior parte è un gruppo di persona che si lamentano e piagnucolano , mischiate con occasionali vignette di satira divertente o ridicole foto da Caturday.com

Villa Nazareth

La nostra missione

La missione di Villa Nazareth è scoprire e favorire lo sviluppo dei talenti in studenti dotati di intelligenza e con scarsità di mezzi economici, per formarli ad assumere la responsabilità dei doni ricevuti, restituendo il frutto dei talenti nel servizio agli altri.

© 2016 – Fondazione Comunità Domenico Tardini Onlus – C.F. 96099160580